Criteri per scegliere come diplomarsi on line e recuperare gli anni scolastici / EURO IN indica alcune pratiche scorrette da evitare

Non sempre le indicazioni fornite dalle Scuole on line sono improntate alla chiarezza e alla trasparenza verso l’utente:
EURO IN per tutelare gli utenti fornisce una serie di consigli ed avvisi utili ad aiutare gli utenti ad evitare comportamenti “scorretti”.

A disposizione di tutti gli utenti visitatori del nostro sito una Guida molto utile per orientarsi con sicurezza tra le offerte di recupero anni scolastici della varie Scuole on Line e scegliere con fiducia e tranquillità.             >> E’ possibile scaricare la Guida Cliccando qui (.pdf)

 ATTENZIONE alle Scuole che vi chiedono solo una TESINA per farvi ottenere la promozione!

Prima di tutto è ASSOLUTAMENTE irregolare (e… sospetto) dato che la normativa prevede che agli esami gli studenti svolgano effettivamente (non copino dalle fotocopie!) i compiti scritti nelle varie materie, poi COME è POSSIBILE SPERARE di conseguire il DIPLOMA praticamente privi di preparazione?
Per queste scuole è’ facile e POCO dispendioso promettere la promozione SENZA l’onere dell’effettiva preparazione!! Ad EURO IN si rivolgono moltissimi studenti che si accorgono di essere privi anche delle conoscenze minime nelle varie materie e NON sono in grado di preparare il programma di QUINTA.
EURO IN cura GRATUITAMENTE il recupero delle materie iìmportanti degli anni precedenti per darvi modo di iniziare la preparazione dell’ultimo anno!
PRETENDETE una EFFETTIVA PREPARAZIONE! Altrimenti avrete ottenuto un attestato ma NON la necessaria preparazione

ATTENZIONE alle scuole che vi presentano agli esami di MATURITA’!

DOMANDATE se vi mettono per scritto di prepararvi ESATTAMENTE sul programma dei candidati interni!
Questo comporta una preparazione ASSOLUTAMENTE PERSONALIZZATA che prevede anche l’acquisto, da parte di EURO IN, dei testi EFFETTIVAMENTE utilizzati dagli studenti interni. SOLO così è possibile avere le maggiori possibilità di essere PROMOSSI ed EURO IN, anche quest’anno, ha avuto un’altissima percentuale di promozioni tra i suoi studenti presentati anche presso SCUOLE STATALI! E’ facile promettere basse tariffe rimanendo nel vago!  Attenzione alle “RECENTI” scuole online che promettono ESAMI A DISTANZA! E’ vietato dalla legge (fatevi dare gli estremi normativi e vedrete che non sapranno rispondere!) 

ESAME DI MATURITÀ’ FUORI PROVINCIA?

Alcune scuole suggeriscono di “aggirare” l’obbligo di legge di sostenere gli esami di stato nel comune/provincia di residenza, ISCRIVENDOVI come INTERNI con l’unica condizione di venire un giorno alla settimana a fare i compiti! Valutate bene i rischi! Qualsiasi presidente di commissione può verificare i registri e potrebbe ” notare” la vostra RESIDENZA EFFETTIVA! CORRERESTE IL RISCHIO DI NON poter sostenere gli esami! Quale preparazione potreste avere con una presenza così limitata?  Ricordate che la Commissione della Maturità è sempre composta da commissari esterni provenienti dalle scuole statali, e generalmente interrogano sulle materie più difficili! Inoltre il Presidente della commissione è sempre “esterno”… di fatto i membri esterni sono ben 4 contro i 3 interni, in caso di votazione “controversa” prevarrebbero.

 ATTENZIONE alle scuole che vi promettono la promozione (praticamente) senza studiare!

in molti casi gli studenti si sono presentati agli esami senza alcuna preparazione ma sono stati ugualmente promossi… potrebbero circolare compiti-fotocopia, ma anche a distanza di anni la truffa (tutti i compiti uguali ed altre amenità) potrebbe essere scoperta con conseguente perdita del titolo, oltre a varie complicazioni legali!  Pretendete una VERA e SERIA preparazione poiché i vostri soldi sono VERI!

 Alcune scuole dichiarano di avere sempre avuto TUTTI promossi, ma NON specificano per QUALI SCUOLE e se gli esami si sono svolti presso SCUOLE STATALI o se solo in scuole paritarie!

EURO in prepara per TUTTI gli ordini di scuole ed invia per l’esame di maturità presso le *scuole statali e questo comporta lo svolgimento esatto del programma di ciascuna scuola, con lezioni assolutamente personalizzate!
Alcune scuole paritarie dichiarano di avere ancora dei posti liberi per l’esame di maturità: da alcuni anni NON sono più le scuole paritarie che accettano le iscrizioni agli esami di maturità, ma tutte le domande DEVONO essere inviate all’ufficio scolastico regionale che provvede a distribuire i candidati nelle varie scuole, senza curarsi di quello che ” promettono ” le scuole paritarie!!
A Conferma di quanto sosteniamo citiamo l’ordinanza ministeriale n 77 del 25 settembre 2008: Al paragrafo “*Modalità e termini di presentazione delle domande di esame*”, ottavo capoverso, si aggiunge “Così, parimenti procederanno gli Uffici Scolastici Regionali, trasmettendo sollecitamente al competente U.S.R. le domande impropriamente ricevute”.  Il decimo capoverso viene sostituito dal seguente: “I candidati esterni indicano nell’istanza di partecipazione, corredata dalla documentazione necessaria, in ordine preferenziale, almeno tre istituzioni scolastiche in cui intendono sostenere l’esame”.  Al paragrafo “Criteri di assegnazione delle domande”:  Il quarto capoverso viene così sostituito:”I Direttori Generali, sentiti eventualmente, se ritenuto necessario, i dirigenti degli istituti statali e paritari, cui intendono assegnare i candidati e tenuto conto di criteri oggettivi quali ad esempio quello dell’ordine cronologico di acquisizione delle domande agli atti dell’Ufficio e del criterio della territorialità, assegnano le domande, seguendo, inizialmente, l’ordine delle preferenze espresse a livello comunale.”; Il sesto capoverso, riportato di seguito tra parentesi, viene soppresso (In tal caso, il DirettoreGenerale, nel procedere alla ripartizione delle domande, chiederà al candidato esterno la indicazione di ulteriori istituzioni scolastiche, curando di rispettare il criterio della territorialità di cui al decreto legge n.147/2007 convertito nella legge 25 ottobre 2007,n.176).
Appare evidente che se le domande alla scuola paritaria SUPERANO il numero previsto (la metà degli iscritti nella classe QUINTA) ma la scuola paritaria NON può mai sapere QUANTE DOMANDE sono già state presentate, la domanda viene sempre ” DIROTTATA” sulla scuola pubblica che, per legge,  EURO IN prepara sempre come se lo studente venisse inviato alla scuola pubblica!

Questo sito utilizza i Cookie. Scorrendo le pagine, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi